Precedente

Umidità di risalita: come risolverla?

Successivo

Umidità di risalita

L’umidità di risalita è un problema che affligge tanti di noi: a quanti è capitato di scoprire un’inquietante macchia di umido, se non addirittura della muffa, sulle pareti esterne della propria casa?

Se durante la costruzione di un immobile non è stata fatta una perfetta impermeabilizzazione delle pareti esterne, a breve cominceremo a notare macchie di umidità sui muri esterni dell’edificio che presto si trasformeranno in distacchi di intonaco o veri e propri strati di muffa.

L’umidità di risalita infatti non è altro che il fenomeno di risalita di acqua dal basso verso l’alto: può interessare sia edifici vecchi che nuovi ed è il chiaro segnale di un sistema di isolamento col piano di posa mancante, inefficace o danneggiato.

 

Che fare? La soluzione all’umidità di risalita è in realtà molto semplice.

Niente paura: non tutto è perduto!

La soluzione in realtà è molto più semplice e veloce di quel che solitamente si pensa.

Puoi eliminare l’umidità di risalita con la semplice applicazione sulle pareti di un intonaco protettivo di tipo traspirante macroporoso, a base di calce idraulica naturale.

Questo tipo di intonaci è straordinariamente efficace perché ha la capacità di annullare l’effetto prodotto dalla combinazione di umidità e sali che solitamente causa la perdita di quasi il 50% del potere isolante delle murature.

I vantaggi sono tantissimi:

  • semplicissimo da applicare
  • non necessita di trattamento anti-sale
  • contrasta l’aggressione salina
  • deumidifica
  • è perfetto sia per murature interne che esterne
  • ideale anche per notevoli spessori

La sua posa in opera segue il normale ciclo di intonacatura delle pareti murarie eseguita a due mani.

Scopri i prodotti giusti per questo trattamento