Precedente

Flatting trasparente per legno

Successivo

 

FLATTING: COS’È E A COSA SERVE?

Giardino, mare e montagna: il Flatting è il vostro migliore alleato.

 

Il Flatting è un rivestimento esterno IDROREPELLENTE, usato per proteggere e decorare il legno; questa vernice genera un sottile film protettivo che isola il materiale, preservandolo dal deterioramento e dagli attacchi esterni di umidità e agenti atmosferici.

Spesso il Flatting viene usato in fase di restauro o con funzione preventiva per parti in legno che dovranno essere poste in ambiente esterno.

Il Flatting è una vernice completamente trasparente.

È possibile scegliere tra la versione lucida o opaca, ma in ogni caso l’effetto finale non andrà ad alterare né coprire la bellezza del legno: le venature restano intatte, con effetto naturale.

Quali sono quindi i campi d’applicazione di questa finitura protettiva per legno?

La facilità di utilizzo e la possibilità di applicare il prodotto sia a pennello che a rullo o a spruzzo, permettono al Flatting di avere molti ambiti di utilizzo per PROTEGGERE:

 

  • Parquet in legno e/o battiscopa;
  • Infissi e scuri;
  • Tapparelle;
  • Porte e portoni;
  • Panche, panchine, sedie (anche per il giardino o per uso esterno);
  • Scale esterne o interne;
  • Casette di legno per il giardino;
  • Legnaie;
  • Cucce in legno;
  • Chalet e case di montagna;
  • Locali per la produzione e vendita di sostanze alimentari e di bevande, anche in mercatini e stand gastronomici (in conformità alla Normativa HACCP per l’igiene dei prodotti alimentari);
  • Cabine per stabilimenti balneari;
  • Barche e Yacht (vedi Flatting marina).

 

Il Flatting protegge le superfici non solo da acqua, pioggia, vento e gelo, ma anche dai graffi e usura, prolungando la durata del manufatto.

È applicabile sia in ambienti esterni che interni e può essere di due tipologie: a base acqua o a base solvente.

FLATTING ALL’ACQUA O A SOLVENTE?

Cosa cambia e quale scegliere?

 

Il Flatting è un forte idrorepellente, che preserva il legno da ogni tipo di agente atmosferico.

Le differenze principali tra il Flatting all’acqua e quello a solvente sono principalmente due: resistenza ed applicabilità.

Il FLATTING ALL’ACQUA SANOLEGNO rappresenta la scelta più ecologica e, proprio per questo, è utilizzabile sia in esterno che in interno, in quanto completamente inodore. Gli strumenti usati per l’applicazione del prodotto possono poi essere facilmente lavati con acqua, senza necessità di solventi.

Il FLATTING A SOLVENTE è utilizzabile solo in spazi aperti e quindi in esterno, in compenso è più forte e resistente rispetto al Flatting all’acqua e quindi preferibile in situazioni climatiche estreme (come ad esempio in prossimità del mare) oppure nel caso di climi particolarmente rigidi.

Entrambe le soluzioni, disponibili lucide o opache, hanno una rapida asciugatura ed estrema facilità applicativa sul materiale preventivamente scartavetrato.

Prima dell’applicazione del Flatting sarà infatti necessario levigare il legno con carta vetrata (con grammatura differente in base alla superficie in questione) per favorirne la presa e quindi l’effetto.

 

FLATTING MARINA

 

Il Flatting Marina è un Flatting a base solvente, particolarmente resistente e quindi indicato per contrastare l’effetto corrosivo della salsedine marina.

Viene usato principalmente per la protezione di barche e yacht; è possibile scegliere tra MARINA FLATTING OPACO o MARINA FLATTING LUCIDO a seconda dell’effetto desiderato.

Anche sulla costa il clima marino mette alla prova il legno di staccionate, infissi, tapparelle, scale esterne e arredi da giardino in legno. La scelta di un Flatting a solvente come MARINA è indispensabile per chi possiede una casa al mare o ancor più uno stabilimento balneare.

Anche per chi predilige la montagna la scelta del flatting a solvente è la più consigliata per proteggere il legno dalle infiltrazioni di neve e ghiaccio.

 

QUANTO DURA LA PROTEZIONE DEL FLATTING SU LEGNO?

Il Flatting non ha una durata eterna e, se si vuole prolungare l’effetto protettivo della vernice, saranno necessarie delle seconde mani a distanza di anni.

La durata media del film è generalmente di 4/6 anni, ma particolari situazioni atmosferiche potrebbero variarne il periodo di funzionalità.

Come capire quando il Flatting ha esaurito il suo effetto?

Nel caso del Flatting a base solvente vedrete lo strato esterno staccarsi pian piano dalla superficie in scaglie nette e relativamente grandi; il Flatting all’acqua va invece via via sbiadendo.

Come in qualsiasi fase di restauro, sarà nuovamente necessario scartavetrare la superficie del legno, applicare nuovamente il Flatting ed attenderne la completa asciugatura prima di esporre nuovamente la superficie alle intemperie.

Se ancora vi resta un ultimo dubbio come questo: “… se invece usassi l’impregnante?”

In questo caso – se non l’avete già fatto – potrete facilmente scoprire QUI quali sono le differenze tra Flatting e Impregnante e come scegliere la soluzione migliore in base alle vostre necessità.

 

Scopri alcuni prodotti per il trattamento del legno

MARINA FLATTING URETANICA LUCIDA

Formula speciale climi marini e aggressivi - lucida

MARINA FLATTING URETANICA OPACA

Formula speciale climi marini e aggressivi - opaca

Vuoi maggiori informazioni sui prodotti?

Scrivici qui