Precedente

Ep!c One: le tecniche e i consigli che cercavi

Successivo

Ep!c One: tutte le tecniche e i consigli per ottenere il meglio da questa esclusiva linea di prodotti per superfici continue.

Continua il nostro approfondimento sulle specifiche tecniche sull’utilizzo dei prodotti delle linee Ep!c One Nanocemento e Neoresina, l’esclusiva linea di prodotti Colsam in nanocemento e neoresina con cui tanti applicatori in tutta Italia stanno creando ambienti di tendenza e all’avanguardia.

Dopo averti svelato i primi dettagli, fondamentali per una perfetta applicazione, dalla carteggiatura iniziale fino all’asciugatura, oggi entriamo più nello specifico e approfondiamo gli altri aspetti da conoscere per una perfetta stesura e per la successiva cura delle superfici trattate con i prodotti della linea Ep!c One.

 

In quali ambienti utilizzare la linea Ep!c One?

Gli esclusivi rivestimenti in nanocemento e neoresina Ep!c One sono perfetti per essere applicati a pavimento, sulle pareti ma anche sui componenti d’arredo: il loro spessore estremamente ridotto, la possibilità di ottenere finiture lucide, satinate oppure opache e la forte aderenza li rendono utilizzabili con grande efficacia in una miriade di soluzioni.

Inoltre, non ci sono limiti di utilizzo in alcun ambiente: la certificazione HACCP rende Ep!c One perfettamente idoneo per essere utilizzato in ambienti destinati alla ristorazione, inoltre la sua perfetta tenuta all’umido consente la sua applicazione per tutti gli ambienti sanitari.

Puoi addirittura isolare superfici soggette al ristagnamento d’acqua (come ad esempio i piatti doccia) applicando un trattamento acrilico a solvente, che evita la formazione di macchie.

In caso di ambienti particolarmente umidi, andranno applicate fino a tre mani di fondo tricomponente epossidico, specifico per umidità di risalita: in questi casi non devi preoccuparti dell’aumento di spessore della superficie, perché applicando tre mani di prodotto si aggiunge appena 1 mm.

 

Training days Ep!c One ottobre: soluzioni pratiche 😉

"Come togliere un pelo?" Ai nostri corsi Ep!c One soluzioni, non parole! 😁

Geplaatst door Colorificio Sammarinese op Woensdag 18 oktober 2017

 

 

Fibra di vetro: si o no?

 

I prodotti della linea Ep!c One sono stati appositamente studiati per necessitare di rete in fibra di vetro soltanto nei casi in cui è presente una pavimentazione in piastrelle oppure grosse crepature in superficie.

Le fibre di vetro, infatti, sono già inserite nella composizione dei nostri prodotti, per cui puoi ottenere una perfetta stesura anche senza inserire una rete aggiuntiva.

Anche nei casi in cui si decide di aggiungere la fibra di vetro, è comunque sufficiente una fibra di vetro da 90 gr che – una volta posizionata sulla superficie da trattare – viene consolidata utilizzando rullo e Ep!c Acrysil One. Attenzione: utilizzando una grammatura maggiore il rischio di ammacco della superficie aumenta.

 

Miscelatura del prodotto

La miscelatura del prodotto è tra le fasi più critiche della preparazione e da non sottovalutare: dal momento in cui si realizza la miscela fino al suo utilizzo non può passare troppo tempo e la realizzazione stessa della miscela va eseguita con attenzione.

Per ottenere una miscela perfetta, bisogna lavorare il prodotto a bassi giri, cioè a velocità molto ridotta: in questo modo avremo un prodotto più durevole e più facilmente applicabile.

Per quanto riguarda il tempo limite di utilizzo, a seconda del periodo dell’anno e della temperatura, il tempo limite per utilizzare una miscela varia dalle 1,30 / 2 ore (in estate) alle 3 ore (in inverno). Rispettare queste tempistiche è fondamentale: oltre i termini indicati la miscela dopo l’applicazione rilascia il lattice che affiorerà in superficie creando delle macchie bianche.

Nel caso in cui la miscela si sia rappresa è comunque possibile diluirla per renderla più lavorabile: un’operazione da eseguire con attenzione, aggiungendo il lattice durante il ciclo applicativo. Tieni comunque sempre a mente che non è consigliato diluire il composto prima della stesura dell’ultima mano perché verrebbe modificato il colore del prodotto.

 

Focus sui singoli prodotti: Ep!c One Top Coating

Ep!c One Top Coating è la finitura trasparente protettiva colorabile ad altissima resistenza e durezza, certificata AR05, con eccellente resistenza all’abrasione. Velocissima nell’applicazione, è perfetta anche per il ripristino di pavimenti già esistenti in resina, cemento e legno, particolarmente difettati.

Un prodotto utilizzabile sia nel ciclo nanocemento che in quello neoresina, ma da applicare con cautela:

  • le mani di protezione devono sempre essere almeno 5;
  • è consigliabile applicare il prodotto in ginocchio perché si vedono meglio i pori della superficie. Inoltre, si consiglia di procedere lentamente nell’applicazione così da evitare il fenomeno della soffiatura, ossia la formazione di pellicola nei pori che però non vengono riempiti dal prodotto;
  • nella fase di applicazione delle finitura si può perdere lievemente l’effetto naturale del prodotto: per recuperarlo si può aggiungere della polvere texturizzante che accentua l’effetto naturale tipico del nostro prodotto.

 

 

Focus sui singoli prodotti: Ep!c Acrysil One

Acrysil One è il latte di resina consolidante, facilitatore dell’applicazione, impermeabilizzante, specifico per la finitura dell’applicazione della linea Nanocemento Ep!c One.

La sua particolare composizione, studiata appositamente per le malte cementizie Ep!c One, consente l’ottenimento di malte ottime, facili da applicare anche su superfici complesse, altamente adesive ai supporti ed esenti da ritiro. Dopo l’indurimento, la superficie si presenta sufficientemente elastica alla pressione e permette l’ancoraggio di ogni tipo di trattamento successivo.

Le malte indurite che si ottengono con Acrysil One sono notevolmente elastiche, con un’ottima resistenza all’abrasione, per superfici pedonabili perfettamente impermeabilizzate.

Questo prodotto è fondamentale nel ciclo applicativo del nanocemento: senza la sua applicazione le superfici assorbirebbero troppo materiale e durante l’asciugatura si creerebbero delle striature.

 

Pulizia e cura degli ambienti trattati con Ep!c One

I prodotti della linea Ep!c One sono stati appositamente studiati per la massima resistenza ad ogni tipo di sostanza, in particolare di uso domestico. Ad oggi non abbiamo riscontrato problematiche di sostanze che possano deturpare le superfici Ep!c One, tranne per l’acetone che – rimanendo a lungo depositato sulle pavimentazioni – crea degli aloni.

Nel tempo le superfici Ep!c One non richiedono particolari trattamenti: per la loro pulizia si può semplicemente usare un normale detergente a pH neutro.

Infine la durata delle superfici è ragguardevole: le superfici Ep!c One sono estremamente resistenti ma la loro durevolezza dipende anche da come vengono utilizzate e mantenute. In condizioni normali possono durare anche fino a 10 anni senza bisogno di riparazioni.

Vuoi maggiori informazioni sui prodotti della linea Ep!c One?

Scrivici qui