close
nome / codice
linea
v
consiglio
v
superficie
v
rivenditore
v
ispirazione
v
applicazione
v
Cerca il prodotto che fa per te
Inserisci il nome se già lo conosci o lasciati ispirare dal colore che più ti piace. Se non sai come dipingere il supporto che hai davanti non ti resta che cercare per soluzione di utilizzo o per applicazione. Oppure raggiungi il rivenditore più vicino e lasciati consigliare dai nostri esperti.
Easy find facile, veloce, su misura.
Consigli Cosa sono i C.O.V.?

CONSIGLI

Cosa sono i C.O.V.?

Cosa sono i C.O.V.?

La sigla C.O.V. indica la classe dei composti organici volatili (a volte indicata anche con la sigla VOC, dall'inglese Volatile Organic Compounds) e comprende diversi composti chimici formati da molecole dotate di gruppi funzionali diversi ma caratterizzati da una certa volatilità, specifica caratteristica dei comuni solventi organici, come i diluenti per vernici e benzine.


Infatti si classificano come COV sia gli idrocarburi contenenti come elementi unici carbonio e idrogeno, sia i composti contenenti ossigeno, cloro o altri elementi oltre al carbonio e l'idrogeno. La legislazione italiana definisce composti organici volatili, quei composti organici che, alla temperatura di 293,15 K (20 °C), abbiano una pressione di vapore di 0,01 kPa(*) o superiore.


I Composti Organici Volatili si suddividono in tre categorie, in relazione alle fonte di provenienza: composti antropogenici, originati principalmente dalle attività umane, come i solventi derivati del petrolio, e i prodotti delle combustioni; composti biogenici di origine prevalentemente naturale, come gli oli essenziali vegetali; composti sia antropogenici che biogenici, come ad esempio l'isoprene, presente solo negli organismi vegetali come composto intermedio nella sintesi di biomolecole e largamente sintetizzato industrialmente per la produzione di materie plastiche e gomme sintetiche.


Le fonti antropogeniche emettono complessivamente, circa 142 milioni di tonnellate di carbonio all'anno, sotto forma di Composti Organici Volatili. Una delle principali fonti dei COV antropogenici sono i rivestimenti, in particolare vernici e rivestimenti protettivi. I solventi generalmente vengono emessi da film protettivi o decorativi.


Sul pianeta Terra vengono prodotti ogni anno circa 12 miliardi di litri di vernici. I solventi tipici sono gli idrocarburi alifatici, l'etil-acetato, gli eteri glicolici e l'acetone. A causa dei costi, dei rischi ambientali e di regolamentazioni sempre più stringenti, le industrie di vernici e rivestimenti hanno adottato soluzioni che comportino l'uso di solventi ad acqua, anche per la produzione di vernici acriliche.


(*) Il pascal (simbolo: Pa) è un’unità di misura utilizzata per misurare la pressione. È equivalente a un newton su metro quadrato. L'unità di misura prende il nome da Blaise Pascal, matematico, fisico e filosofo francese.

Consigli correlati / 10